Amplificatore di potenza Audio Research REF 110

Amplificatore di potenza Audio Research REF 110

audio-research_ref_110.jpg



Se una serie di prodotti ha offerto con coerenza impeccabile il tipo di comportamento che ti lascia a bocca aperta, è la famiglia Reference di Ricerca audio . Possiede il tipo di track record che associ a Porsche, Leica e poche altre preziose dinastie: prestazioni a cinque stelle ancora e ancora e ancora.



Risorse addizionali
• Leggere più recensioni di amplificatori da HomeTheaterReview.com.
• Trova un ricevitore da abbinare al REF 110 di Audio Research.





Dopo aver completato la formazione lo scorso anno con a Lettore CD e stadio phono , ARC ha deciso di aggiungere un tocco di populismo emettendo un amplificatore di potenza stereo a telaio singolo degno di essere incluso in questo particolare clan. Quindi ora la gamma è accessibile a pochi di più con tasche semplicemente profonde, al contrario di coloro che possiedono squadre di calcio e Maybach.

Certo, £ 8490 è ancora un prezzo inebriante, ma devi metterlo nel contesto: è meno della metà del prezzo dei monoblocchi REF 210. Visto il modo in cui il 110 guidava gli affamati Sonus faber Guarneris , sarebbe difficile giustificare la potenza extra delle offerte REF più grandi in stanze inferiori a cinque per otto metri. Beh, a meno che non ti chiami Lemmy, o gestisci altoparlanti stupidamente inefficienti.



La missiva aziendale di ARC è abbastanza chiara sul motivo per cui esiste il REF110: 'È perfetto per chiunque non richieda l'elevata potenza fornita dai nostri amplificatori di riferimento monoblocco più grandi'. È così semplice. Mentre il REF110 non sarà mai descritto come 'compatto', un'unità stereo con misure di 'solo' 19 x 8,75 x 19,5 pollici (LxAxP) causerà molta meno costernazione di un paio di telai di dimensioni simili. È esattamente la stessa dimensione di un singolo REF210.

Per fortuna, sei risparmiato dal grottesco display fluorescente a vuoto del REF210. Il Signore sa che le informazioni che fornisce sono veramente utili e, tenendo sotto controllo il mio pregiudizio, se fossi il product manager di ARC, spingerei per un REF110D con il pannello informativo, per un extra, per coloro che desiderano un display. Ma chi diavolo ha scelto quel nocivo orrore verde? Con tutti i fantastici pannelli LCD disponibili, ARC avrebbe potuto specificare qualcosa di molto meno bilioso. Ma sto divagando: il REF110 è un amplificatore puro come non troverai mai.

Guardala: una scatola disadorna, ma inconfondibilmente un prodotto di Audio Research. Lo spesso pannello frontale porta solo un interruttore a bilanciere on / off e un minuscolo LED verde. Il retro? Niente più che robusti terminali per altoparlanti su misura per il funzionamento a 4/8/16 ohm, ingressi di segnale bilanciati di tipo XLR, un fusibile di rete e una presa per un cavo IEC AC staccabile da 20 ampere adornano la parte posteriore. Inoltre, poiché questa è l'era dell'installazione personalizzata, REF110 dispone anche di due trigger da 12 volt (ingresso e uscita) per consentire l'accensione remota. Questo è tutto ciò di cui hai bisogno. Perfetto. Proprio quello che dovrebbe essere un amplificatore.

È all'interno che trovi le affascinanti parti sporche che giustificano il tag 'Ref'. La sua disposizione interna ricorda quella del REF210, con le schede dei canali destra e sinistra montate orizzontalmente, su entrambi i lati del trio di trasformatori che ARC ha montato su un canale centrale rialzato che biseca l'unità: il trasformatore di rete è appena dietro il pannello frontale, con i trasformatori di uscita allineati dietro di esso.

Quelle schede sono piene di sottigliezze come un piccolo display LCD che indica la durata del tubo in ore, montato sulla parte anteriore della scheda del canale destro e visibile attraverso la parte superiore. Ci sono due piccole ventole CC da 12 volt sul pannello posteriore, il calore che esce attraverso le aperture sul retro. Gli ascoltatori ultra sensibili al loro funzionamento silenzioso adoreranno questo bit: un piccolo interruttore interno consente agli utenti di impostare la loro velocità su bassa, media o alta.

Come suggerisce il numero di modello, questo amplificatore eroga 110 watt per canale, grazie a un circuito push-pull completamente bilanciato contenente due coppie abbinate di valvole di uscita 6550C per canale. Lo stadio di ingresso ibrido impiega JFET ad accoppiamento diretto con uno stadio di guadagno 6H30 e seguace di catodo 6H30. La polarizzazione non è automatica, quindi ecco un utilizzo per il tuo voltmetro digitale. La procedura è spiegata in dettaglio nel manuale e viene eseguita utilizzando punti di prova isolati sulle schede principali. La sezione di uscita è una combinazione della classica topologia ultra-lineare e della topologia 'parzialmente accoppiata a catodo' di Audio Research, che la società sostiene essere in grado di 'produrre un suono migliore rispetto al funzionamento convenzionale a pentodo o triodo'.

Come accennato in precedenza, questa unità aderisce alla pratica di riferimento nel fornire solo ingressi bilanciati - impedenza 300K ohm e tramite XLR. Non è anche invertente, ma confido che tutti gli audiofili esperti impostino la polarità a orecchio. Meglio ancora, usano preamplificatori con un interruttore di inversione.

Dopo aver maneggiato questa bestia da 67,4 libbre in posizione, l'ho collegata tra il preamplificatore McIntosh C2200 e il mio fidato Sonus faber Guarneris. Ho presto scoperto che gli altoparlanti preferiscono i rubinetti da otto ohm, i bassi si irrigidiscono notevolmente e le oscillazioni dinamiche sembrano più fluide e maggiori nella diffusione dai livelli bassi agli alti. La gamma dinamica era, si è scoperto, una delle qualità più seducenti del REF110, insieme ai bassi più liquidi e naturali che ho sentito dai tempi dell'originale Krells di Classe A.

Maggiori informazioni sul REF 110 a pagina 2.

Audio_Research_REF_110_amp_review_inside.gifQuindi togliamo una cosa di mezzo: se sei uno di quelli che
compra in quelle stronzate sul sistema piuttosto che sulla registrazione
possedere ritmo, ritmo, fino alla nausea, questo ti farà scattare il tuo
dita e fingendo di essere un beatnik degli anni '50 incline a pronunciare
frasi come 'Cool, amico, cool'. Per il resto di noi, l'esperienza è
molto meno metafisico. Il REF110 gestisce semplicemente le ottave inferiori con
tanta facilità che giureresti che qualcuno sia entrato di soppiatto un teoricamente perfetto
subwoofer
.

Ma questa è solo una piccola, sebbene fondamentale, parte
del pacchetto. Cosa c'è di così deliziosamente allettante nel REF110, cosa
mi fa venir voglia di incassare il fondo universitario di mio figlio o le tasse del prossimo anno
pagamento, è una fascia media naturale, senza sibilanti, calda e coccolosa
andando ad antagonizzare chiunque sia mai stato risucchiato dal 300B single-ended
mercanti di triodi. Questo ha tutta la presunta umanità di quella sopravvalutata
valve, ma senza colorazioni quasi psichedeliche, né il grasso
fondo che provocherebbe dimissioni di massa del consiglio di amministrazione a
Controllori del peso.

Prendi Julie London, per esempio. (Magari ...)
Uno dei suoi ultimi LP è stato uno strano assemblaggio di copertine lussuriose di
successi attuali, inclusa la title track, 'Yummy Yummy Yummy' -
sì, la stupida epopea della gomma da masticare. Attraverso i suoi tubi, si trasforma in un file
salace accattivante che farà raccogliere polvere ai rifornimenti di Viagra. E
anche tramite un lettore MP3. Inseriscilo in un sistema con l'estensione
REF110 al centro e la registrazione sboccia in un fumoso, nebuloso,
vieni qua, il canto delle sirene che avrebbe trovato Mary Whitehouse che girava dentro di lei
grave.

Cambia marcia al nuovo album di Rory Block, The Lady and
Mrs. Johnson (Ryko RCD10872), e poi ci sono voci blues sensuali
il collo di bottiglia più piccante e vibrante che la signora Block abbia mai prodotto. UN
registrazione sparsa, ti consente di ascoltare durante l'esecuzione, quindi
scoprire un altro dei talenti del REF110: accidenti, può questa bellezza
ricreare lo spazio. I transienti fluttuano e svaniscono davanti a te, note in decadimento
scivola nell'etere ... vai avanti, Kessler. Sei a rischio di ceretta
poetico.

Ma questo è ciò che ti fa REF100. Di solito, io
piuttosto filo con il filo spinato che ascoltare i bambini che cantano, ma anche
the wee tykes su Brats on the Beat: Ramones for Kids (Go-Kart GK129)
erano tollerabili. Forse i bambini che cantano il meglio del canone dei Ramones
è troppo da sopportare per alcuni di voi, ma credetemi, funziona. Credo
nell'altro modo si potrebbe desiderare di sperimentare la fusione di simili
voci, valutando la loro mesh, nonché la ritenzione delle loro
proprietà individuali, sarebbe sottoporsi ai Pink Floyd's
'Another brick in the wall.'

Come con tutti i grandi componenti, il
REF110 ispira sessioni di ascolto epiche. Ciò che questi dimostrano è
indipendentemente dal fatto che l'unità provochi affaticamento dell'ascoltatore. Sessioni epiche e
la stanchezza dell'ascoltatore si escludono a vicenda. Se mi fosse permesso di sbarazzarmene
rivista del suo ridicolo sistema di punti, avrei ideato il massimo
'cartina di tornasole dell'audio': per quanto tempo puoi ascoltare un prodotto senza
senti il ​​bisogno di spegnerlo? Se le uniche distrazioni sono le tue
stomaco, vescica o bisogno di dormire, allora sei su un vincitore.
Il REF110 non è un semplice vincitore. È un campione. Sta capovolgendo
Schumacher, stagione dopo stagione.

Era il tipo di sessione che
stava diventando sempre meno frequente, vecchia puttana stanca che sono. It
ci vuole molto per far galleggiare la mia barca in questi giorni. Ma non sono riuscito a strapparmi
lontano dal REF110. Affinché un amplificatore renda giustizia alla musica come
disparati come i Ramones e Dean Martin, per completare entrambi gli analogici
e sorgenti digitali, per un suono eccezionale anche prima di un sensibile riscaldamento
periodo ... anche io non ho resistito 'solo un altro album, una traccia in più.'

Quello è
perché soddisfa tutte le esigenze. Davvero non sono riuscito a trovare nulla per
criticare, ma posso immaginare che un certo tipo di ascoltatore lo trovi a
tonalità troppo setosa, troppo intima. Anche se offre la velocità e
dettaglio e precisione dei migliori design a stato solido, quelli sposati
i transistor potrebbero perdere quel brivido finale di ultraigiene. Posso paragonare
solo per preferenze pornografiche: au naturel, o brasiliano. Chiamata
io sono un hippie.

Anche se il mio rispetto per Bill Johnson e il
Il team di ricerca audio è proprio lì con la mia considerazione per Nagra, Krell,
Wilson e altri marchi costantemente in prima linea, non me lo aspettavo
questo livello di magnificenza. I finali di potenza di riferimento più grandi hanno impressionato
me, ma non mi hanno fatto venir voglia di rapinare una banca. Non così il bambino di
covata. Il REF110 fa rivivere quella scuola di pensiero che lo postulava
gli amplificatori dal suono più raffinato di tutti i tempi sono stati modelli di media potenza,
diciamo, da 60 watt a 125 watt. Forse è quello che sto percependo: finezza finita
forza pura. A questo proposito, il REF110 mi ricorda i miei tempi
preferiti. Amo il suo suono tanto quanto quello dei Radford mono da 15 watt,
Stereo 70 di Dynaco, la valvola Nagras e il McIntosh MC275.

come aprire Outlook in modalità provvisoria

Sì, amici miei: è in quel campionato.

Con
Gli atteggiamenti fiscali stupidi e corretti di Gordon Brown presto per mettere il
L'ultimo chiodo nella bara di questo paese, non spendo altro denaro
basi per il prossimo futuro. Ma se all'improvviso divento ricco,
Compro questo amplificatore subito dopo aver trovato un Blancpain nuovo di zecca degli anni '50
Orologio Fifty Fathoms. Qui abbiamo un prodotto che merita senza riserve
l'appellativo 'Riferimento'. L'unica cosa più musicale è la realtà.

Informazioni sulla serie di riferimento di Audio Research
Per
in un decennio, Audio Research ha soprannominato la sua gamma di punta di
'Serie di riferimento', probabilmente uno spettacolo di faccia tosta garantito per suscitare
urla di incredulità tra i piagnucoloni della stampa audio. Ma
l'azienda con sede in Minnesota è troppo esperta con i metodi del
audio, e l'allora semi-pensionato Bill Johnson e il suo team lo erano
non consentirà alcun margine per accuse di iperbole. In un certo senso, esso
era quasi una mossa retrò che ricorda i primi giorni di Audio Research, quando
amplificatori a costo zero o zero compromessi apparivano con meno
fanfara. Pensa a D-150 o SP-10.

Con il preamplificatore REF1 originale e
l'amplificatore di potenza mono REF300, ARC ha alzato un livello che hanno
ha continuato ad elevarsi ad ogni passo evolutivo. 300 watt sono diventati
600, poi la 610T verticale si è presentata con un tutto cantando / ballando tutto
Schermo. Seguì un monoblocco 210 più piccolo, che porta al modello sotto
review, il primo prodotto stereo della gamma. Il preamplificatore è ora fino a
Stato REF3, mentre il lettore CD REF CD7 e lo stadio phono REF PH7
fornire componenti sorgente degni di qualsiasi preamplificatore / amplificatore di potenza
combinazioni.

Il che richiede solo un altro modello per la realizzazione di ARC: non ti piacerebbe vedere un REF integrato?

Risorse addizionali
• Leggere più recensioni di amplificatori da HomeTheaterReview.com.
• Trova un ricevitore da abbinare al REF 110 di Audio Research.