Amplificatore integrato a raggi X di fedeltà musicale revisionato

Amplificatore integrato a raggi X di fedeltà musicale revisionato

Musical-Fidelity-X-RAY-Preamp-Reviewed.gif



Da parte mia suggerire che 'abbiamo salvato il meglio per ultimo' nel nostro triumvirato di Fedeltà musicale le recensioni sminuirebbero la brillantezza delle prime due. Sia l'amplificatore integrato X-A1 che l'ormai sold out preamplificatore Nu-Vista sono stati recensiti in apparente isolamento proprio perché meritavano di non farsi rubare il tuono da nessun altro elemento della serie. Ma X-RAY è la ciliegina sulla torta.





Risorse addizionali
Scopri di più su Musical Fidelity e leggi altre recensioni da loro.





Per ricapitolare, l'X-A1 è stato il primo modello ad essere alloggiato nella versione a 'doppio cilindro' (230 mm di larghezza) dell'estruso della serie X. E ha significato non solo un aumento di dimensioni e prezzo, ma anche di obiettivi di prestazioni. I moduli X monocilindrici, sebbene includano una serie di componenti interi come preamplificatori, finali di potenza mono e DAC, nonché componenti aggiuntivi per piccole spese, sono giustamente considerati come manna per l'hobbista impoverito. L'X-A1 ha alzato la posta in gioco emergendo come un amplificatore integrato serio, anche se economico, che per caso si siede accanto alle chicche monocilindriche senza troppi shock culturali. Nu-Vista, d'altra parte, è una leggera aberrazione a causa della sua edizione limitata (e ora esaurita).

Ma entrambe le unità chiedevano un componente originale che le abbinasse elettricamente ed esteticamente, così come l'X-Pre monocilindrico. E gli X-philes si chiedevano, prima del rilascio del contenitore a doppio cilindro, cosa potesse o avrebbe potuto creare il lettore CD o il trasporto Musical Fidelity per abbinarsi al resto. La risposta, evidente nell'istante in cui abbiamo visto per la prima volta l'X-A1, è stata il case a due cilindri, giusto per ospitare un vassoio per CD.



Ormai, la maggior parte di voi ha familiarità con il tipo di telaio: un involucro robusto, bello, funzionale ma funky che richiama alla mente la rigidità strutturale dei portelli dei sottomarini e dei contenitori di scorie nucleari. Nel tentativo di spiegare come una cosa così, così possa avere così tanto fascino per i pazzi dell'audio, si deve guardare a manufatti steam-punk come il Nautilus di Nemo o ad articoli da studio come Nagra. Esamini l'hardware della serie X e capisci che, anche se è privo di fronzoli estetici, sembra solo '

perché Firefox è così lento?

Per X-RAY, la metà superiore del cruscotto è stata aperta per accogliere un vassoio CD, mentre sotto è un display LCD delle proporzioni esatte dell'apertura del vassoio. In linea con la simmetria evidente sui pannelli frontali di ogni modello X bar l'X-DAC, l'X-RAY ha il suo interruttore di accensione rispecchiato dal pulsante di apertura / chiusura. Sotto il display ci sono i quattro controlli di trasporto principali: play / pause, stop, track forward e track reverse. Dato che il capo di Musical Fidelity ha un debole per il modo in cui funzionano i controlli (può dirti cose sull'azione di un clarinetto in un modo che fa sembrare gli audiofili casuali), non sorprende che grande attenzione sia stata prestata agli X-RAY esperienza tattile. Ogni pulsante è ricavato dal pieno in alluminio e ammortizzato da un tampone in lattice per dare 'una qualità pesante e solida e un rimbalzo soddisfacente'. E devo ammettere che l'azione dei bottoni degli X-RAY mi ha fatto pensare ai preamplificatori Air-Tight dal Giappone.





Tutte le funzioni minori, ad esempio il formato del display dell'illuminazione del display (tempo rimanente, tempo trascorso, ecc.), La programmazione e l'accesso numerico alle tracce, sono state posizionate sul telecomando completo, liberando così la fascia dal disordine. Data la miniaturizzazione Musical Fidelity ottenuta con l'X-TONE, non ho dubbi che avrebbero potuto montare il lotto sul pannello frontale, ma fortunatamente hanno mostrato moderazione. Il retro contiene uscite phono solide e dorate e - curioso vista la qualità superlativa del DAC integrato - uscite phono e digitali Toslink.

come hackerare la fotocamera di un laptop da remoto

Dentro, ed è qualcosa di speciale per un giocatore che costa solo £ 799. Il meccanismo di trasporto proviene da Sony piuttosto che dalla terra di Edam, da qui la sua azione fluida e che ispira fiducia. Il cuore dell'X-RAY è un convertitore D / A Delta-Sigma Burr-Brown PCM1716 a 24 bit / 96 kHz, che conferisce a questo lettore prestazioni quasi all'avanguardia. Musical Fidelity ha aggiunto la propria sezione separata per l'oscillatore indipendente, che si sono presi la briga di spiegarmi NON è derivata dal clock esistente o dall'elettronica del CD. E si dice che il segnale digitale dal controller venga ripulito da un circuito separato. Musical Fidelity ha anche sviluppato un filtro analogico a fase lineare a cinque poli altamente sofisticato sviluppato da Musical Fidelity per ridurre in modo significativo le spuria ad alta frequenza e fornire eccellenti prestazioni di rumore e distorsione.





Ciò che è interessante sono le osservazioni dell'azienda su aree ancora colpite dalla razza dei dinosauri. Quando l'elettronica X-RAY completa e il meccanismo interno sono stati montati su un telaio in acciaio stampato standard con un pannello frontale in plastica, l'unità suonava nettamente inferiore alla stessa elettronica e meccanismo montato in un telaio X-RAY non risonante, case e pannello frontale. ' I progettisti dell'azienda ritengono che ciò possa essere correlato all'eliminazione del feedback acustico dovuto all'integrità meccanica e strutturale di X-RAY. Come altri componenti della serie X, il telaio X-RAY è un solido metallo estruso anti-risonanza con un pannello frontale fresato da una solida billetta di alluminio di grado militare, che viene poi lavorato per produrre la finitura qui vista.

Qualunque sia il modo in cui lo tagli, X-RAY è un perfetto giocattolo esecutivo / gioiello da scrivania, il tipo di oggetto che - come le perline greche - vuoi solo, uh, accarezzare. Dato che l'ho usato principalmente con Nu-Vista, non ho quasi perso tempo a preoccuparmi di come apparirà con un preamplificatore o un amplificatore integrato alloggiato in qualsiasi altra forma di custodia, ma è il tipo di gemma che merita un posto d'onore. Quindi, probabilmente starà da solo sul suo scaffale, esteticamente non ostacolato dalla vicinanza di qualcosa di cubista. Altri prodotti utilizzati con o contro di esso includevano l'amplificatore integrato Roksan Caspian e il lettore CD (entrambi tra i miei preferiti attuali), convertitori X-DAC e Theta Chroma, altoparlanti Quad 770-10L e Bolero Compakt e cavi assortiti di Kimber, Musical Fidelity e Steve Rochlin.

Questo non è, ripeto il tipo di prodotto che preoccuperà i rivenditori perché i clienti chiederanno dimostrazioni laboriose. A condizione che l'unità sia stata rodata e accesa per, diciamo 15 minuti, sentirai il suo valore entro poche battute. Il fatto che abbia un suono caratteristico, di cui più avanti, potrebbe contraddire l'idea che i migliori componenti siano incredibilmente neutri, ma non c'è dubbio che X-RAY abbia una personalità. Ciò che ha anche, in linea con il suo nome così azzeccato, è una trasparenza favolosamente nuda, ispirata a Zeiss, il tipo di recupero dei dettagli che farebbe svenire un collezionista di Hornby e la coerenza dall'alto verso il basso, il che significa che sono rendendo X-RAY il mio riferimento al di sotto dei £ 1000.

Che si tratti di jitter incredibilmente basso, la scelta del convertitore, il modo in cui viene utilizzato o l'ambiente in cui viene utilizzato è qualcosa che senza dubbio verrà spiegato dal mio stimato collega, Paul Miller. Da parte mia, non l'ho trattato né meglio né peggio di qualsiasi altra cosa in revisione: appena tolto dagli schemi, adeguatamente riscaldato e senza accessori after-market. I dischi originali includevano un mix di Motown, Chrises Hillman e Stills registrati male, tesori di Nat 'King' Cole perfettamente dorati tramite DCC, colonne sonore assortite di Ryko e abbastanza registrazioni di Dean Martin da farmi venire sete. Ciò che mi ha deliziato senza fine è che non ha favorito nessuno di loro, trattando tutti con equanimità.

Ma forse è perché la firma di X-RAY capita così di assecondare i miei pregiudizi. Ciò che l'X-RAY trasuda, oltre alle virtù (apparentemente) che si escludono a vicenda come la chiarezza e la precisione, è il tipo di calore che ho associato in precedenza a due soli musicisti: il compianto California Audio Labs Tempest II e la sua anima a stato solido -mate, la Marantz CD12 / DA12 accarezzata da Ishiwata ... che (ai loro tempi) costavano circa otto volte di più.

Un A / B side-by-side non chiarirà quanto sopra, perché il Marantz ha più slam, il CAL ha più peso ed estensione dei bassi, il CAL e il Marantz creano stadi più grandi e l'X-RAY li massacra per la velocità. Apparentemente, non suonano come cugini che si baciano, figuriamoci che scherzano. Ma, ehi, sono un tipo di fascia media e non me ne frega niente di intrattenere i pipistrelli del quartiere, gli artisti rap, i raver o i venditori di subwoofer. X-RAY replica così idealmente la ricchezza di voci e strumenti acustici di CAL e Marantz (sorpresa, sorpresa: adora i legni) che ti chiederai se MF abbia effettivamente bloccato un paio di Nu-Vistas all'interno.

Come il Nu-Vista, l'X-RAY bilancia le varie virtù che possiede in modo tale da tradire eventuali preconcetti che potremmo avere sul funzionamento dei dispositivi. Voglio dire, quanti chip Burr-Brown a 24 bit avete o io abbiamo sentito finora nelle unità di produzione? Piuttosto, colpisce l'ascoltatore proprio per quello che è: un discendente lineare di una gamma con le sue radici nelle valvole, sia che si guardi a antenati come il buffer a valvole X-10D, o al TVA-10. Inoltre, (1) integra il Nu-Vista con una tale perfezione ad incastro che giureresti che formassero un intero a due chassis *, (2) non soffre di imperfezioni udibili oltre ad avere bassi realistici piuttosto che esagerati (lo so, lo so : viviamo in un mondo deformato in cui troppi bassi sono ritenuti migliori di un basso 'giusto'), (3) ti fa risparmiare oltre 100 perché non ha davvero bisogno di un X-10D per tamponarlo o addolcire il suono, e (4) è carino come Thumper.

quanto durano gli alimentatori del pc?

Questo è il tipo di lettore CD che ti fa dubitare del DVD, della spesa di quattro cifre o dell'eterna fedeltà al vinile.


Risorse addizionali
Scopri di più su Musical Fidelity e leggi altre recensioni da loro.